Streaming: Trasparenza ed Informazione Diretta, antidoti alla mala politica

streaming-informazione-diretta-trasparenza

Il Comune è l’Istituzione più vicina ai cittadini, quella dove si discutono
spesso i problemi della quotidianità. Eppure a molti cittadini sfugge
completamente il suo funzionamento e ad oggi purtroppo non vi è
sufficiente trasparenza e divulgazione dei lavori delle commissioni
consiliari, che, a differenza di quanto avviene in Consiglio,
rappresentano il momento di maggiore approfondimento degli atti e dei temi
spesso molto rilevanti per la vita della città e dei singoli quartieri e
frazioni.

Il M5S chiede la registrazione e lo streaming delle attività consiliari

Purtroppo, nonostante la sala in cui si svolgono le commissioni
sia attrezzata per le registrazioni e per le dirette streaming, ad oggi,
il pubblico non può fruirne e ciò non perché vi sia un divieto in
proposito, ma perché molti consiglieri si sono dimostrati restii alla
pubblicizzazione della loro attività in seno all’Istituzione.
Il M5S ritiene che l’informazione più ampia possibile e la trasparenza dell’agire
pubblico e dell’agire dei singoli eletti siano un valore fondante in un
sistema democratico tanto più se di tipo rappresentativo e che il potere
di controllo dei cittadini sia un anticorpo fondamentale alle tante
disfunzioni che tanto la politica quanto l’attività amministrativa hanno
prodotto in questi anni e sia anche una antidoto indispensabile
all’informazione “propaganda” propugnata da molti amministratori
pubblici.

Pertanto, il M5S ha depositato una proposta di modifica del
Regolamento del consiglio comunale che rende obbligatorio diffondere con
tutti i mezzi di comunicazione oggi a disposizione l’attività delle
commissioni consiliari.

Il Consigliere
Cristina Rosetti

La proposta:
STREAMING COMMISSIONI CONSILIARI