QUANDO LA SPENDING REVIEW COLPISCE I PIU’ DEBOLI

Il M5S chiede il ripristino delle tariffe speciali per persone disabili e categorie socialmente deboli. Siamo all’ennesimo esempio di risparmi di spesa che tagliano il Welfare e colpiscono i più deboli. Fino al 2015, in attuazione di una legge regionale del ’95, la Regione assegnava a ciascun comune dei contributi a copertura delle agevolazioni tariffarie sul trasporto pubblico destinate a persone disabili e categorie socialmente deboli. Ma, da quest’anno, qualsiasi agevolazione è stata azzerata, analogamente alla convenzione tra il Comune di Perugia e Bus Italia che prevedeva un piano tariffario specifico e tariffe speciali. Il M5S è contrario ad una razionalizzazione della spesa che vada a colpire le persone più fragili, essendoci molte altre spese inefficienti da poter tagliare e chiede che il Sindaco Romizi si attivi nei confronti della Regione per poter nuovamente ottenere fondi destinati a ripristinare delle agevolazioni per il trasporto pubblico che oltre ad essere una misura economica ha anche il vantaggio di favorire l’utilizzo del trasporto pubblico in alternativa all’auto privata e che ha un evidente valore sociale e di garanzia del diritto delle persone disabili e delle categorie socialmente più deboli alla mobilità. Stante l’ennesimo silenzio del Sindaco Romizi, con il nostro ordine del giorno, lo invitiamo ad attivarsi e ad intervenire.

Cristina Rosetti

(Portavoce Consigliere M5S Comune di Perugia)

tpl-agevolazione-tariffe-speciali-per-persone-disabili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *