LA SICUREZZA DEI CITTADINI E DELLA COMUNITA’ DEGLI STUDENTI DELLA CITTA’ DI PERUGIA NON ACCETTANO TAGLI DI RISORSE NE’ IL LORO CATTIVO USO. INSICUREZZA E DEGRADO VANNO AFFRONTATI CON DECISIONE

ARCO ETRUSCO

La vile aggressione ai due ragazzi cinesi, studenti dell’Università per Stranieri, doveva essere evitata. L’attività di prevenzione di fenomeni di microcriminalità, dovuti anche alla mancanza di politiche sociali, danneggia la città di Perugia, la sua vocazione internazionale, le nostre istituzioni culturali. Le teorie negazioniste, sposate da ultimo anche dal Sindaco Romizi, non aiutano affatto, così come non sono di alcuna efficacia organismi di facciata che non realizzano alcun risultato. Occorre vigilare e rendere sicuro il Centro Storico. Il taglio ai fondi per la sicurezza e il cattivo utilizzo delle risorse aprono la strada ad insicurezza e degrado; due fattori che richiedono risposte decise.

L’Ordine del giorno del M5S.

Al Presidente del Consiglio Comunale

Sede

ORDINE DEL GIORNO

Oggetto: potenziamento della sicurezza in centro storico e valorizzazione di Piazza Fortebraccio.

PREMESSO

 

  • I gravissimi fatti di cronaca che hanno interessato due studenti cinesi dell’Università per Stranieri di Perugia;
  • L’importanza dell’Università per Stranieri per la nostra città, sotto il profilo culturale ed economico;
  • Lo stato di degrado in cui versa Via Ulisse Rocchi, posta in prossimità dell’Arco Etrusco, che rappresenta uno dei più importanti simboli della storia della città;

 

CONSIDERATO

  • Nonostante i plurimi segnali dello stato in insicurezza percepita e manifestata anche dagli organi di rappresentanza diplomatica della Repubblica Popolare Cinese;
  • Atti di microcriminalità, come quello dell’aggressione ai due studenti cinesi, sono di grave danno all’identità della città di Perugia, come città dell’accoglienza, e danneggiano in generale l’immagine della città, incrementando il senso di insicurezza dei cittadini, anche stranieri;
  • Il grave danno economico che tali condotte producono all’Università degli Studi di Perugia e all’Università per Stranieri;
  • Il grande contributo degli studenti cinesi alla vita dell’Università per Stranieri;
  • Le opportunità potenziali che i legami tra Perugia e la comunità di studenti cinesi può dare alla nostra città;
  • La necessità di fare di Piazza Fortebraccio una piazza vera e propria, di aggregazione sociale e culturale;

 

IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

– a potenziare i controlli in centro storico e a creare in quell’area e in tutto il centro storico dei percorsi sicuri e sorvegliati;

– a limitare radicalmente il traffico veicolare e la sosta in Piazza Fortebraccio, al fine di valorizzare l’Università per Stranieri, proteggere e valorizzare la piazza stessa e lo stesso Arco Etrusco.

Perugia, 21 marzo 2018

Il Consigliere

Cristina Rosetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *